Motoseghe: una guida pratica per scegliere quella giusta

Questo post sul nostro blog è dedicato ai tanti utenti, sia privati che professionisti, che vogliono acquistare una motosega. E anche… Perché no? Per chi ne ha già una, dobbiamo a entrambi dire le loro caratteristiche, tipologie, funzionalità e le cure da tenere in considerazione.

La motosega è uno strumento ampiamente utilizzato nei lavori di giardinaggio, forestali e domestici; soprattutto nella manutenzione di foreste e giardini, abbattimento alberi, potatura vegetazione, ecc.

E come già sappiamo, per svolgere al meglio questi compiti è sempre necessario disporre di una motosega adatta che ci dia tutte le garanzie, per poter lavorare in modo efficace e sicuro.

Ecco perché in questo articolo ti diremo le punti principali da tenere in considerazione per scegliere la migliore motosega per il tuo giardino , oltre a parlare della cura e della manutenzione necessarie per averne una in casa.

Tipi di motoseghe

A seconda del tipo di motore possiamo distinguere tre tipologie: elettrico, senza fili e a benzina.

MOTOSEGHE ELETTRICHE

Una motosega elettrica è una motosega alimentata da un motore elettrico che deve essere sempre collegata ad una presa di corrente.

Questi normalmente montano una barra di 35/40 cm di diametro e sono adatti per tagliare legni teneri fino a 20 cm di diametro.

Il suo utilizzo principale è nelle attività di giardinaggio domestico.

MOTOSEGHE A BATTERIA

Queste sono alimentate da una batteria, normalmente da 18 a 36 volt, che ci offre una maneggevolezza molto semplice e consente tagli senza la necessità di essere continuamente collegati alla rete elettrica. La sua autonomia dipende dalla durata della batteria.

Questi tipi di motoseghe sono sempre più utilizzati a causa del grande progresso in termini di potenza e durata della batteria. Inoltre, gli attrezzi da giardinaggio a  batteria ci offrono la possibilità di lavorare senza rumore.

Sono indicati per il taglio di legni teneri fino a 15 centimetri di diametro e sono ideali per lavori di potatura in altezza o situazioni in cui non abbiamo bisogno di molta potenza di taglio, piuttosto di maneggevolezza.

MOTOSEGHE A BENZINA

Una motosega a benzina  è uno strumento affidabile, robusto, solido e potente.

Sebbene le motoseghe a benzina richiedano una manutenzione superiore, ci offrono molta più potenza di taglio rispetto a una motosega elettrica o a batteria, grazie alla presenza di un potente motore a benzina.

Sono il tipo di motosega indicata per il taglio di legni spessi e duri, oltre che per lavori quotidiani intensivi.

Come funziona una motosega

Indipendentemente dal tipo di motosega, sopra menzionato, il principio di funzionamento è sempre lo stesso. Un motore, elettrico o a combustione, trascina una catena munita di denti attorno a un supporto chiamato barra.

Più lunga è la barra, più potente è la motosega. Più i denti sono affilati, più taglierà, ma sarà anche più pericoloso (ritorno della lama, salti della motosega, ecc.). In quest’ultimo, ti consigliamo di prestare particolare attenzione per evitare incidenti.

Lunghezza della barra

Questo è determinato dalla dimensione degli alberi da tagliare.

Una barra più grande ci offre la possibilità di tagliare alberi più grandi, ma allo stesso tempo è meno maneggevole. Al contrario, le lame più corte non sono utili per alberi di grandi dimensioni, ma pesano meno e sono più facili da maneggiare, fatto che le rende ideali per la potatura o il taglio con una sola mano.

I diversi tipi di catene

Poiché ogni specie di legno è diversa, ci sono morbide e dure, ci sono diversi tipi di catene,  che sono definite dalle caratteristiche dei loro denti.

Profilo del dente quadrato

Conosciuto anche come “scalpello”, il profilo a bordo quadro è quello che si trova sulle motoseghe potenti perché è specifico per i legni duri. Viene utilizzato principalmente nelle motoseghe che hanno una barra più lunga di 45 cm.

Profilo del dente semicircolare

Il tagliente semicircolare è idoneo e idoneo per motoseghe di bassa e media potenza. Questo profilo taglia tutti i tipi di legno, ma si consuma rapidamente.

Profilo dente tondo

Viene utilizzato per legni teneri. Il filo tondo può essere montato su qualsiasi tipo di barra. Poiché la sua forza d’attacco è debole, non taglia bene i legni duri e si consuma rapidamente.

 

Ricordati di controllare periodicamente le condizioni dei denti della catena. Affilateli quando necessario con una cote specifica, per ridurre il rischio di incidenti e godervi sempre le migliori prestazioni della vostra motosega.

Motore a 2 tempi

Un motore a 2 tempi funziona con una combinazione di benzina e olio (miscela), che viene immessa nel serbatoio, a differenza del motore a 4 tempi, in cui benzina e olio sono immagazzinati in due serbatoi separati.

Frequenza d’uso

L’uso che daremo alla nostra motosega e il legno che andremo a tagliare sono molto importanti. Tagliare legni teneri e sottili non è come abbattere un albero.

Ecco perché, prima di fare la tua scelta, dovresti conoscere l’uso che ne farai e il tipo di tagli che farai, scegliendo una motosega abbastanza potente e con la barra abbastanza lunga per fare i tagli hai bisogno di eseguire.

Consigliamo di acquistare una motosega elettrica se la sua frequenza di utilizzo è breve, e allo stesso tempo, se le vostre esigenze sono più semplici, come la potatura del giardino.

Altrimenti, se hai molti alberi o arbusti da potare o tagliare, sarà meglio acquistare una motosega a benzina, poiché avrai più potenza per tutto il lavoro intensivo che devi svolgere.

Suggerimenti per la manutenzione periodica e annuale

  1. Tutte le motoseghe devono avere la tensione della catena regolata; questo deve essere fatto prima di ogni utilizzo. Allo stesso modo, è necessario controllare il livello dell’olio per lubrificare la catena.
  2. Controllare periodicamente la tensione della catena in caso di uso prolungato (diverse ore).
  3. Lubrificare il pignone di rinvio posto sulla testa della barra e verificare che non ci siano bave, che potrebbero far saltare la catena.
  4. Controllare regolarmente la barra della catena per bave o strappi

Manutenzione delle motoseghe a benzina

Sulle motoseghe con motore a scoppio, oltre ai controlli e alle regolazioni di base, è necessario prestare particolare attenzione alla manutenzione del motore.

È necessario controllare che l’olio motore sia in buone condizioni e del livello corretto, oltre al controllo della candela, del filtro dell’aria e della benzina, a inizio e fine stagione e periodicamente, a seconda dell’uso della motosega.

All’inizio della stagione, dovresti scaricare l’olio motore. Consulta anche il manuale del produttore della tua motosega, poiché ogni modello ha le sue caratteristiche e, quindi, richiede una manutenzione specifica.

Ora che hai letto questa guida pratica, ti consigliamo di analizzare soprattutto il tuo caso e studiare i fattori più importanti da tenere in considerazione, al fine di acquisire la motosega migliore e più adatta alle tue esigenze.

Puoi dare un’occhiata ai modelli di motosega in vendita sul nostro store qui e in basso.

Lascia un commento

Elemento aggiunto al carrello.
0 items - 0,00
Sborgia & C. sas - Garden Shop
Apri Chat
Salve 👋 possiamo aiutarti?