Guida Ferramenta: Muratura per principianti

Il caposquadra edile Xavier Balderas è un esperto con molta esperienza nel campo dell’edilizia. Da oltre 32 anni opera nel settore edile, iniziando come manovale, acquisendo la conoscenza e la pratica di quella che è comunemente nota come la prima qualifica di operaio, anche se va aggiunto che si tratta di un mestiere del ogni giorno è sempre una sfida e un nuovo lavoro , dal quale devi costantemente imparare e perfezionare o cambiare in meglio ciò che hai già imparato, non finisci mai di imparare.

A questo maestro venne in mente di scrivere un semplice manuale, la cui lettura sarebbe utile agli iniziati, tutto spiegato per esperienza personale, e senza aver frequentato nessuna scuola o aver avuto un maestro diretto, poiché in questo mestiere è raro che qualcuno diciamo di aver avuto un solo maestro: si impara attraverso l’osservazione e la pratica, sebbene talvolta i consigli e le lezioni di qualche aiuto veterano, sebbene naturalmente, molte volte l’invidia impedisca al maestro di trasmettere i suoi segreti al discepolo, per la paura di superarlo.

In ogni caso, il capomastro Xavier Balderas ha cercato personalmente di tramandare tutta la sua conoscenza in diversi articoli, perché ritiene che una buona formazione finisca sempre per essere di grande utilità per l’interessato, e per questo ha sempre preteso molto lavoro e pratica dai suoi apprendisti, come il modo migliore per imparare questo mestiere che è già formato da stesso, con le peculiarità di ciascuno.

SCUOLE DI MURATURA

Tanto lavoro pratico, tanto interesse e volontà, e tanta applicazione, sono le chiavi per imparare il mestiere della muratura, molto più dei corsi degli “Istituti di costruzione Gaudí” di turni con molti contenuti teorici e che richiedono molte ore, dalle quali solo pasticcioni inesperti finiscono per uscire con una tessera ufficiale che in pratica serve a poco se non si ha la perizia necessaria, la cui conoscenza non può essere paragonata a quella dei vecchi reduci di sempre che ne sanno un tutto serie a memoria di trucchi che non si insegnano in quei cosiddetti corsi, che, seppur con buone intenzioni, finora sono stati praticamente di scarsa utilità.

Detto questo, l’insegnante Xavier Balderas ci dà una breve lezione per cercare di spiegare la sua argomentazione applicata nella vita reale:

LEZIONE 1. NOZIONI BASE PER CREARE LA TUA IMPRESA DI COSTRUZIONI

IL FATTORE UMANO

È necessario scegliere bene il personale, poiché questo è il più importante di tutti, poiché determina il successo o il fallimento dell’azienda: insegnare ai giovani che stanno appena iniziando tutto il possibile e abituarli a lavorare bene, mantenendo l’ordine e pulizia. Trattandosi di un lavoro molto duro, che richiede una grande resistenza fisica , è necessario essere una persona abbastanza forte da resistere alle sollecitazioni e all’usura che ne derivano.

È importante scegliere bene le persone, perché il risultato di un progetto è la somma del lavoro che viene svolto da tutti, tenendo conto del dettaglio importante che trattandosi spesso di un lavoro di squadra, un operatore deve necessariamente andare al ritmo dell’altro.

Un finisher veloce e un pedone lento non fanno una buona combinazione; lo stesso di un pedone veloce e un maestro lento. Come per il resto delle aziende del sistema, il lavoro è governato dalla competitività e tutto ciò che aiuta ad essere competitivi è positivo per l’azienda, che sia la velocità del personale, l’ordine e la pulizia del lavoro, la buona formazione professionale, padronanza del mestiere e buon uso di tecnologie e macchinari, organizzazione e progetti da seguire, ecc …

Parallelamente all’ottenimento del maggior vantaggio economico possibile per l’azienda, è necessario trovare un modo in cui il lavoro affidato sia il più economico possibile per il cliente, senza dimenticare di ricercare la migliore qualità, allo stesso tempo che presuppone il maggior guadagno economico per l’impresa. Si tratta di un equilibrio spesso difficile da raggiungere, poiché la chiave sta nella velocità, nella strategia e nella buona disposizione del personale, che, essendo una squadra, comporta le difficoltà ei problemi di chi la forma.

La cosa migliora in tutti gli aspetti se c’è una buona parte di coinvolgimento individuale. Anche la scelta delle persone per formare la squadra è una questione complicata e difficile: le persone devono essere messe alla prova, sceglierle o rifiutarle, contando anche sul fattore fortuna di avere le persone giuste, poiché non tutte sono responsabili e minimamente difficili. Lavorando. Dopotutto, il massimo profitto, insieme alla soddisfazione del cliente, è l’obiettivo finale dell’azienda.

Questa è la cosa principale di cui deve tenere conto chiunque intenda creare un’impresa di costruzioni. Per questo le aziende già affermate cercano i migliori professionisti, sia come persone che come maestri del mestiere; e i singoli professionisti (generalmente autonomi) non hanno troppe difficoltà a trovare opportunità di lavoro in tempi favorevoli. Attualmente la crisi ha colpito gravemente il settore, che è abbastanza disoccupato e con prezzi esplosivi, sopravvivendo a chi si distingue con la “legge del più forte” che logicamente impone ogni mercato.

LA QUESTIONE DI SICUREZZA

Un’altra questione macchinosa, che bisogna conoscere, sono gli adempimenti e gli adempimenti amministrativi: il pagamento delle tasse, il rispetto di presunte norme di sicurezza, i requisiti tecnici dei regolamenti, ecc… (la stragrande maggioranza delle volte non sono nemmeno equi né adeguato né redditizio). Sono questioni imposte da una serie di signori della cosa pubblica, che non sanno bene cosa significhi passare giorni, mesi e anni a lavorare su un progetto… ed è per questo che molte di quelle cose che impongono o esigono sono totalmente incompatibili, che ognuna cerchi di dare un’immagine costosa alla galleria, e appena può, logicamente viene presentata la presa in giro che la domanda rappresenta. Facendo finta di cercare più sicurezza, ciò che si è ottenuto è più goffaggine, inutile perdita di tempo e un costo ancora più alto.

Secondo il parere personale del Maestro Xavier, l’ideale sarebbe che i requisiti che non sono direttamente basati sulla conoscenza della pratica scompaiano, il buon senso e l’esperienza sono alla base della sicurezza, facilitando così il modo di lavorare, e la totale libertà che incoraggia concorrenza e a vantaggio del consumatore-cliente, consentendo costi più bassi e produttivi senza trascurare, ovviamente, la vera sicurezza del lavoratore attraverso l’utilizzo di dispositivi di sicurezza veramente necessari.

Per chi vuole offrire un buon servizio al cliente e per la propria azienda ottenere un buon prestigio sociale, non ha bisogno che la Pubblica Amministrazione burocratica gli dica come fare, e per di più, a peggiorare le cose, imporre tasse pesanti o tariffe.

Se ti è piaciuta questa prima parte dell’opinione e dei consigli pratici del capomaestro Xavier Balderas, attendi la continuazione di questo articolo.


Chi la letto questo articolo ha poi cercato questi prodotti:

E letto questi articoli:

L’arte di innaffiare il giardino

larte di innaffiare il giardino

Disseta le tue piante con meno sprechi Hai mai notato quanto sia vivace il tuo giardino dopo una pioggia costante? Le precipitazioni naturali si infiltrano nel terreno in un modo…

Lascia un commento

Elemento aggiunto al carrello.
0 items - 0,00
Sborgia & C. sas - Garden Shop
blank
Apri Chat
Salve 👋 possiamo aiutarti?