Preparare l’orto autunnale dall’estate

Vogliamo incoraggiarti a pensare al tuo orto autunnale, specialmente se ti senti scoraggiato dal tuo orto estivo. La verità è che la maggior parte inizia preparare l’orto autunnale troppo tardi.

Elenca le colture che vuoi coltivare in autunno

Non tutti i raccolti possono crescere in autunno, ma molti sì! Sebbene questo elenco non sia esaustivo, queste sono le colture più comuni per un orto autunnale:

Colture a foglia

Una delle colture autunnali sono le verdure a foglia verde come lattuga, spinaci, sedano, cavolo riccio, rucola, senape e cavolo. A molti piace mangiare insalata fresca in autunno e in inverno e queste colture della stagione fredda sono perfette da coltivare nel tuo orto autunnale.

Radici commestibili

Patate, carote e barbabietole sono ottime opzioni da coltivare in autunno. La loro tolleranza al freddo varia. Le patate dovrebbero essere raccolte qualche tempo prima del primo congelamento perché le viti non sono resistenti al freddo (ma le patate sotto andranno bene!). Carote e barbabietole possono svernare facilmente, ma è meglio portarle a piena maturità prima che le ore diurne scendano a meno di 10 ore.

Brassicacee

Broccoli, cavoli e cavoletti di Bruxelles sono ottimi raccolti autunnali. Il cavolo cappuccio e i cavoletti di Bruxelles sono sorprendentemente tolleranti al freddo. I broccoli non sono così resistenti, ma se riesci a farli crescere prima che le temperature scendano costantemente sotto zero, puoi ottenere un ottimo raccolto.

Erbe aromatiche

Il coriandolo e il prezzemolo sono due ottime erbe autunnali da coltivare. Il coriandolo ama il freddo e può crescere per tutto l’inverno. Anche se mio prezzemolo non ama le temperature sotto lo zero per troppo tempo, rimarrai sorpreso sulla sua resistenza.

Pianta un raccolto di fine estate

Mentre la maggior parte delle colture sopra elencate sono tipiche colture autunnali, considera se c’è tempo per sfruttare fino alla fine le colture estive questo autunno!

A seconda di quando viene il gelo nella zona in cui vivi, ora è il momento di ottenere una seconda semina estiva di colture estive. Possono essere colture a maturazione più rapida come basilico, fagiolini, cetrioli, zucca e zucchine. Non sopravviveranno al gelo, ma se hai ancora 2-3 mesi prima della venuta del gelo, potresti ottenere un raccolto decente.

Determina come pianterai

Dopo aver determinato cosa vuoi piantare, il passo successivo è decidere se iniziare a seminare in casa, seminare direttamente nel tuo orto o se acquisterai trapianti per il tuo orto.

Cosa iniziare in casa

Se hai avviato la semina in casa, questi devono diventare la tua priorità nell’elenco, perché seminerai prima quei semi.

Broccoli, cavoli e cavoletti di Bruxelles sono tre colture che è meglio non iniziare nell’orto. Si può avviare la semina in casa. Stessa cosa per il sedano perché impiega più tempo a germogliare.

La lattuga è una coltura che è consigliabile sia seminare direttamente (quando le temperature sono più basse all’inizio dell’autunno) che iniziare a seminare in casa (quando le temperature del terreno sono troppo alte nell’orto a fine estate). Si può iniziare la prima semina indoor e poi pianificare una semina successiva direttamente nell’orto.

Cosa seminare in maniera diretta?

Carote, rucola, lattuga, spinaci, zucca e zucchine, fagioli, cetrioli, coriandolo e basilico possono essere facilmente piantati direttamente dai semi nell’orto. La maggior parte di queste colture germoglierà bene nel terreno più caldo. La tua sfida più grande sarà essere in grado di mantenere il tuo terreno ben irrigato in attesa della germinazione e fino a quando non si stabiliscono. Questo è particolarmente vero per le carote.

Cosa acquistare per trapiantare?

A seconda di dove vivi, le tue opzioni per l’acquisto di trapianti autunnali potrebbero essere limitate, perciò dipende.

Anche se questo non si adatta perfettamente alla categoria dei trapianti, l’aglio è qualcosa che dovresti piantare ora per la raccolta della prossima primavera o all’inizio dell’estate. Consigliamo di acquistare spicchi d’aglio da un negozio di semi rispettabile. Anche se questi non sono economici, una volta che inizi il tuo, puoi salvare alcuni dei tuoi chiodi di garofano raccolti per la prossima semina.

Determina quando piantare

Questa è la nostra più grande domanda quando si tratta dell’orto autunnale. Quando pianti ciò che è determinato non solo dalla tua prima data di gelo media, ma anche da quando inizia il tuo periodo di “persefone” e da come si presenta l’inverno nella zona in cui vivi.

Il periodo “persefone” è quando la luce del giorno per la tua latitudine è inferiore a 10 ore al giorno. Con l’arrivo dell’estate, le tue piante stanno gradualmente ricevendo meno luce del giorno e, pertanto, inizieranno a rallentare la loro crescita. Alla fine, si fermano quando le ore diurne scendono sotto le dieci al giorno.

Questo è importante da sapere perché, per la maggior parte dei tuoi raccolti autunnali, vuoi che siano completamente maturi prima di quella data. Possono durare più a lungo nel terreno (e puoi svernare molte colture o raccogliere quando ne hai bisogno), ma non cresceranno con meno di 10 ore di luce del giorno.

Una volta che conosciamo il periodo di “persefone”, possiamo iniziare a calcolare quando piantare.

Ad esempio, il tuo pacchetto di semi di lattuga calcola 60 giorni alla maturità. Per determinare quando piantare, aggiungi 7 giorni a quello per tenere conto del tempo dalla semina alla germinazione. Questo ci porta a 67 giorni. Quindi, aggiungi due settimane per compensare la mancanza di luce del giorno. Questo ci porta a 81 giorni. Ad esempio, se il periodo di persefone inizia il 29 novembre, si contano all’indietro 81 giorni e ciò determinerebbe la data di semina dei primi di settembre.

Per la maggior parte delle colture autunnali, la data media del primo gelo, sebbene buona a sapersi, non ha importanza perché possono sopravvivere a un gelo. Il problema più grande è sapere quando iniziano le ghiacciate. Alcuni di questi raccolti non sopravviveranno sotto zero, ma la maggior parte di essi può arrivare intorno ai -4°C. Questa è un aspetto che dovrai osservare nel tuo orto perché varia molto da clima a clima e da coltura a coltura.

Identifica quanto vuoi raccogliere

Il prossimo passo è determinare la quantità di ogni raccolto che vuoi coltivare. Una buona pratica è mappare il tuo orto autunnale proprio come fai per la primavera. Determina dove andrà ogni raccolto e quanto dovrai piantare per quello spazio.

Ordina semi e acquista trapianti

Se sai di aver bisogno di più semi, ordinali ora. Se sai che acquisterai trapianti, prendi nota sul tuo calendario di quando ne hai bisogno in modo da assicurarti di averli quando sei pronto per piantare

C’è molta soddisfazione nel coltivare un orto autunnale. Ma la difficoltà maggiore è che molti iniziano troppo tardi. Quindi, fai tesoro di ciò che hai imparato e inizia a prepararti presto per l’orto autunnale.

La cura del tuo orto può essere fatta anche grazie ad accessori che ti agevolano. Dai un’occhiata ai seguenti prodotti.

Lascia un commento

Elemento aggiunto al carrello.
0 items - 0,00
Sborgia & C. sas - Garden Shop
Apri Chat
Salve 👋 possiamo aiutarti?